Nova Foam: dal riciclo del polistirolo un prodotto uguale al legno

CNA Lombardia: la trasformazione di ogni chilo di polistirolo nell’impianto evita di immettere 3,1 kg di CO2 nell’ambiente.

Lombardia, nel territorio della Brianza, è nato un nuovo impianto che dal riciclo del polistirolo crea un prodotto uguale al legno. Si tratta di un importante impianto che si occupa di riciclare il polistirolo in modo pulito, creando un prodotto con particolari caratteristiche simili al legno (di EPS riciclato) e consentendo così il suo utilizzo nel settore dell’edilizia e delle costruzioni. Un materiale a lunga vita che non necessita di manutenzioni, può essere personalizzato nei colori e può anche avere caratteristiche antibatteriche, senza trascurare l’aspetto estetico. Si può utilizzare infatti anche in arredamento per interni o esterni, per la pavimentazione stile parquet ed è anche meno infiammabile del legno. Questo prodotto innovativo va quindi a sostituire sia le attuali plastiche che i legnami in commercio, prodotti che vengono invece creati direttamente dalle materie prime, andando quindi a diminuire le risorse esauribili del pianeta. Il vantaggio di queste produzioni è che nascono da un processo non inquinante, che non produce scarti da smaltire in quanto gli stessi possono essere riutilizzati nel processo, non consuma acqua e non ha emissioni rilevanti e in più permette lo smaltimento di materiale dalle piattaforme di scarico dei rifiuti, che accumulano quantità smaltibili in un lungo arco temporale. La trasformazione di ogni chilo di polistirolo nell’impianto Nova Foam evita infatti di immettere 3,1 kg di CO2 nell’ambiente, ottenendo così un circuito virtuoso.
“Il nostro innovativo prodotto è costituito interamente di polistirolo riciclato, dal quale otteniamo un materiale con durata eccezionale, anche riutilizzabile a fine vita. Le caratteristiche proprie si addicono ai più svariati utilizzi in sostituzione del legno; questo prodotto non assorbe umidità, non degrada né le caratteristiche fisiche né estetiche e non è aggredibile da insetti o batteri. Anche nei confronti di materiali plastici usati come rivestimento ha dei vantaggi, come ad esempio una ridotta dilatazione termica. Tutto questo ad un costo paragonabile a quello di un buon legno, con il vantaggio che l’utilizzo del nuovo prodotto contribuisce a evitare l’abbattimento un numero enorme di alberi” spiega Mario Gualco, Presidente regionale di CNA Produzione.

Fonte: TgCOM24

Please follow and like us:

Leave a Reply

Enjoy this blog? Please spread the word :)